Senza titolo – Sin título

Forse per allontanarsi dalla società ci si deve avvicinare all’umanità. (?)

Tal vez para alejarse de la sociedad se debe acercarse a la humanidad. (?)

(María Eugenia)

 

Annunci

Maria – Marìa

Lei non è bella, ma quando sorride a mia volta sorrido. Questo effetto domino rende un’istante interminabile.

Uno sguardo, un sorriso, l’infinito; così semplice ma così complesso.

Ella no es hermosa, pero cuando sonrìe a mi vèz sonrìo. Este efecto dominó hace un instante interminable.

Una mirada, una sonrisa, el infinito; tan simple pero tan complejo. 

Apnea

Non posso dirti cosa penso, trattengo il fiato, chiudo gli occhi e mi gira la testa.

“Sono arrabbiato e ti odio, i tuoi problemi sono diventati i miei. Ho provato ad aiutarti ma non so cosa altro fare, ho già i miei dubbi e le mie incertezze che mi annebbiano la mente. Sei depresso e questo tuo stato d’animo influenza anche me, se non ne esci, nessuno può salvarsi, siamo su differenti barche ma sono tutte pilotate da te, purtroppo. Le tue parole impregnate di collera mi fanno piangere ma ormai ho imparato a trattenerle dentro di me lasciandole stagnare intorno al cuore,  l’ennesima dimostrazione di come l’essere umano possa essere tanto ostile col suo prossimo. Tutto questo benessere che ci circonda lo vivo come un malessere: obblighi, falsi sentimenti, gioie effimere ci deviano dalla verità.

Lei invece non la comprendo bene, ma credo sia giusto così, non può scomporsi. I suoi occhi però non mentono, sarebbe più facile se non trasmettessero infelicità. Spesso la rispetto e l’ammiro, non avrei la forza di sopportare il peso di certe parole, non avrei neanche il carattere per fare la vita che le è capitata, non credo se la sia scelta. Non passiamo molto tempo insieme e mai ne passeremo, anch’io commetto i miei errori, ti chiedo scusa.

Non riesco a capire chi stia sbagliando o chi abbia ragione. Più ci avviciniamo e più siamo soli.

Non è semplice essere il protagonista della propria vita.”

Nel riflesso di uno specchio – En el reflejo de un espejo

Ricordo con nostalgia quei momenti di serenità, dove ero spensierato. Le giornate d’estate passate all’ombra di un albero e le giornate d’inverno nascosto dalla nebbia. L’amore non contraccambiato, sigarette per mandare il tempo in fumo, per non sentirsi l’unico.

Quei giorni, così assorto nei miei pensieri, navigavo senza meta e senza paura delle difficoltà a cui sarei andato in contro.

Ho un nodo alla gola che quando vuole si stringe lasciandomi senza fiato.

Recuerdo con nostalgia aquellos momentos de serenidad. Los dìas de verano pasados bajo la sombra de un arbol y los dìas de invierno oculto por la niebla.

El amor no correspondido, cigarillos para convertir el tiempo en humo, para no sentirse único.

Aquellos dìas, tan absorto en mis pensamientos, navegué sin rumbo y sin miedo a las adversidades a las que me enfrentaría.

Tengo un nudo en la garganta que cuando quiere se aprieta, dejándome sin aliento.

(Barbara)

Mentre fuori piove

Ho voglia di piangere ma non ci riesco. Pensieri buoni e cattivi stagnano dentro di me, lacrime di gioia e di dolore già mi appartengono.

Lancette dell’orologio si inseguono ed il tempo passa, lento.

D’un tratto non sento più nulla, poi le note di un pianoforte mi donano occhi per vedere le mie emozioni.

Cinque minuti – Cinco minutos

Penso a quante volte il mondo ci porti a riflettere.

Non sto pensando a niente in particolare ma sto pensando a tutto.

Penso a una ragazza penso ad un ragazzo penso a loro e penso a me.

Penso che tutti siamo soli e penso che tutti pensiamo la stessa cosa.

Penso che tutto questo è triste perché non facciamo niente.

Provo rabbia.

Poi i miei occhi diventano lucidi.

Inizio a piangere e cerco di capire se questo sia normale.

Ho i brividi, forse dovuti dal freddo.

Stringo i denti, mi ricompongo e penso ad altro.

Pienso en cuantas veces el mundo nos pone a reflexionar.

No estoy pensando en nada en particular pero estoy pensando en todo.

Pienso en una chica pienso en un chico pienso en ellos que piensan en mi.

Pienso que todos estamos solos y  pienso que todos pensamos lo mismo.

Pienso que todo esto es triste porque no hacemos nada.

Siento ira.

Entonces mis ojos se vuelven brillantes.

Comienzo a llorar e intento entender si esto es normal.

Tengo escalofríos, pues debido al frío.

Aprieto los dientes, me preparo y pienso en otra cosa.

(Barbara)

Pensiero

Tutti trovano semplicità nel comprendere l’altro, o almeno credono di saperlo. Io ho difficoltà nel comprendermi e le versioni di me sono spesso troppo concrete.

Non so quale sia la strada giusta da prendere e tanto mi mette pensiero sceglierne una.

Vorrei essere vento che accompagna gli altri e non si lascia domare, il suo stato d’animo ne caratterizza la forza ma è sicuro che non rimarrà mai senza energie.